La Nave

con Antonio Branchi e Matteo Procuranti

Regia Massimo Bonechi

La Nave è uno spettacolo che parla dei migranti, ma non lo fa partendo dalle storie che ci raccontano i sopravvissuti alle traversate del Mediterraneo; ci interessava capire il punto di vista di chi è già da questa parte della riva. Non ci siamo presi la responsabilità di metterci nei panni di chi compie questi lunghi viaggi, abbiamo voluto rimanere nei nostri: non sono i loro racconti ad andare in scena, ma le reazioni e le impressioni che queste suscitano in noi, utilizzando articoli di giornali, servizi televisivi, notizie trovate su internet, le chiacchiere del bar sotto casa, quello che ci accade intorno, le posizioni di destra e di sinistra. Uno spettacolo grottesco, eccessivo, che spinge sul tasto del paradosso, che accosta il dramma alla farsa. E’ il senso comico che si annida nella tragedia a suscitarci dubbi, a smontare certezze, a farci vedere per quello che siamo, a farci combattere la paura. La nostra paura.

Avanti c’è posto! La Nave non è ancora piena, ma lo sarà presto, perché prima o poi ci dovremo salire tutti. A bordo.

Video “La Nave”

 

Lascia un commento